Passa ai contenuti principali

Ciao, maestra Carmen!

Oggi è venuta a trovarci la maestra Carmen, che è stata con noi nei primi mesi dell'anno scolastico. I bambini l'hanno accolta con molto affetto e allegria, abbracciandola e riempendola di baci.
Chi ancora sostiene che il modello della maestra "quasi" unica sia il più efficace, dovrebbe chiedersi: ma il cuore è capace di volere bene ad una persona alla volta e l'intelligenza si accresce seguendo un unico binario o riceve ricchezza imparando a scegliere da binari diversi? La mia esperienza decennale nel team dei moduli mi ha insegnato che il confronto e la collaborazione tra colleghi impegnati nelle stesse classi ha donato forza professionale, possibilità di approcci culturali e affettivi sia agli alunni che a noi stessi adulti. Ma la logica economica non è la logica della scuola ed in una società molteplice e moltiplicata come la nostra la maestrina dalla penna rossa è solo un luogo comune che è ritornato con forza a imprigionarci!


Commenti

Post popolari in questo blog

I nostri auguri per una serena Pasqua

Io vorrei donare una cosa al Signore di David Maria TuroldoNotizie essenziali sulla figura del sacerdote e sul suo impegno politico e socialeLettura e dettato delle prime due strofe del testo poeticoConversazioni per parafrasare e comprendere il testoIndividuazione delle tecniche espressive usate Messaggio che l'autore vuole comunicareSenso del testo e domanda chiave:  NOI, COSA VORREMMO DONARE DELLA NOSTRA VITA AL SIGNORE?Questi i testi dei bambini.

Io vorrei donare al Signore la pace,
non la pace esterna, quella la può donare solo Lui, io vorrei donargli la pace interiore, quella che c'è nel mio cuore. Tutto questo per dirgli grazie di illuminare ogni giorno la nostra strada.(LUCA Z.)

Io non so cosa potrei regalare al Signore, ma a pensarci bene forse potrei donare la mia felicità e lui a sua volta dividerla a chi felicità non ha; ma anche la tristezza che come tutti a volte ho, ma non perché mi manca qualcosa  perché a pensarci bene ho anche troppe cose superficiali in quant…

Costruiamo una,,,PIRAMIDE

Stamattina abbiamo scoperto il significato di SOLIDO: significa che per stare in piedi devi avere una,,,base, solida naturalmente, eh eh! Devi avere pure un certo SPESSORE, non basta essere largo e lungo, altrimenti sei PIANO.
Insomma, per farla breve, la maestra ci ha chiesto di costruire una PIRAMIDE, con una base solida e quattro facce triangolari,
Ma come abbiamo fatto? Adesso ve lo spieghiamo.









Occorre un foglio formato A3 sul quale disegnare nove quadrati su tre righe con i lati lunghi 8 cm;in seguito, segniamo con un punto la metà di ogni lato del GRANDE QUADRATO;disegniamo quattro triangoli ai quattro lati del quadrato piccolo centrale

adesso occorre ritagliare lungo i lati dei triangoli;
poi abbiamo colorato la figura con la tecnica dello scarabocchio creativo;

infine, abbiamo sollevato verso l'alto i quattro triangoli e ne abbiamo piegato i lati lungo le linee tratteggiate e li abbiamo incollati tra di loro, componendo delle splendide PIRAMIDI colorate.



 Ma c'è qualcuno ch…

Pierino e il Lupo

A marzo inizieremo il progetto  sulla favola musicale PIERINO E IL LUPO di S.Prokofiev.

Il progetto prevede il coinvolgimento delle classi prime e delle sezioni dei 5 anni della scuola dell'infanzia.  FINALITA’ DEL PROGETTO Il progetto propone l’ampliamento delle nozioni contemplate nel Piano dell'Offerta Formativa e la continuità formativa tra i diversi gradi di scuola. La valenza educativa dell'approccio alla musica è la risposta che la scuola deve poter offrire ai ragazzi come occasione e opportunità di crescita culturale. Il progetto si avvale di: ·un percorso didattico con un carattere interdisciplinare. Infatti, attraverso l'approfondimento teorico della favola musicale, si esercita la capacità comunicativa alternativa del linguaggio musicale e le interconnessioni tra la comunicazione verbale e non verbale; un percorso artistico: grazie ad attività di laboratorio, i bambini saranno coinvolti in una partecipazione attiva durante le fasi del progetto, stimolando le co…